IL LINFODRENAGGIO

Linfodrenaggio o  Drenaggio Linfatico Manuale

Autore: Stefano Pedrazzini – Docente Corso MCB

Il Drenaggio Linfatico Manuale ( massaggio linfatico ), o Linfodrenaggio, è una particolare tecnica di massaggio terapeutico, nata dalle intuizioni di Emil Vodder nel 1936, volta a trattare gli edemi, ossia i ristagni di liquidi nei tessuti, e gli ematomi post traumatici.

Grazie al progresso tecnologico e all’affinamento delle conoscenze anatomo-fisiologiche del sistema linfatico, la tecnica si è evolta e affinata negli anni.

L’azione del Massaggio Linfatico aiuta lo spostamento e la canalizzazione della Linfa, ovvero i fluidi presenti nella Matrice Extracellulare (o spazi interstiziali), affinché essi vengano smaltiti.
Il compito della Linfa è sia nutrizio verso le cellule imbibite che, sopratutto, quello di raccogliere i cataboliti della degradazione del metabolismo cellulare stesso oltre che le componenti nocive di meccanismi infiammatori e/o immunitari.
La Linfa quindi, carica di tutti queste scorie e sottoprodotti metabolici, viene riassorbita e circola in un sistema vascolare linfatico appunto, parallelo al circuito vascolare circolatorio per poi riversarsi in quest’ultimo.

Un ulteriore aspetto molto importante del sistema linfatico è il suo ruolo a livello immunitario. Tenere pervia questa rete apporta anche miglioramento delle capacità difensive dell’organismo.
Il linfodrenaggio manuale è una tecnica forse ancor troppo poco utilizzata ma che presenta delle vaste possibilità applicative per la gestione dei linfedemi; e anche come strumento da utilizzare in sinergia ad altre tecniche per incrementare la qualità dei trattamenti e migliorare la qualità della vita quotidiana dei pazienti con condizioni patologiche più ampie rispetto alle sole patologie strettamente correlate al sistema linfatico.
Le manualità sono molto ritmiche, lente e superficiali.

Durante il corso MCB Take Care verranno apprese le principali azioni da intraprendere sui vari distretti corporei ove si localizza l’edema (arti inferiori, viso, arti superiori ecc) con l’obiettivo di ristabilire o di compensare, nei casi di edemi secondari a patologie più complesse, la circolazione alterata.
Inoltre un razionale di lavoro in relazione alla presenza di interventi chirurgici (generali, a seguito di asportazione linfonodale ecc.) e cicatrici.

__

Vuoi sapere di più sui corsi MCB Take Care per apprendere tutte le tecniche del massaggio massoterapico? Partecipa Gratis al nostro prossimo Open Day!

Condividi su