Alessio scopa

E’stato con noi in due lunghi anni ricchi di soddisfazioni e di sfide. Ora che si appresta a lasciarci per una nuova avventura professionale, il direttore generale Alessio Scopa ripercorre brevemente le tappe del suo percorso professionale al Poliambulatorio.

Lo abbiamo intervistato nel suo ultimo giorno a Take Care.

Alessio, cosa ti mancherà di più qui a TakeCare?

Lo spirito di squadra e il senso di “missione” che siamo riusciti a costruire con tutti voi colleghi, componenti che ritengo fondamentali per un progetto – quello del Poliambulatorio – che era ed è ancora molto “giovane”. Lascio degli amici, prima ancora che dei collaboratori! E poi il rapporto professionale con i terapisti e i medici, nei quali ho visto una passione e un’etica del lavoro davvero rare.

Hai avuto modo di instaurare una simile empatia anche con i pazienti,pur nei limiti dati dalla tua posizione?Il direttoreAlessio Scopaall'Inaugurazione di Medical Fitness in Take Care

Devo dire che, pur essendo altre qui le persone che trattano “fisicamente” i pazienti, anche una figura manageriale in un contesto sanitario diventa per forza di cose partecipe dell’esperienza dei pazienti che si rivolgono alla sua struttura. Anche se il filtro della segreteria e il rapporto “sano” con gli specialisti che li hanno in cura mi ha molto facilitato!

Quale è la sfida più grossa che dovrà affrontare chi verrà a sostituirti?

Credo una delle cose più difficili in questo campo, dove la competizione è massima, sia riuscire a far riconoscere al tuo target la qualità dei servizi. L’importanza della User Experience, anche nel settore sanitario, è ormai cruciale. Devo dire che con Take Care abbiamo lavorato molto per migliorarla e creare risonanza per il poliambulatorio e le eccellenze professionali che vi lavorano, ma ancora molto si può fare in questa direzione. E poi, dovrà innovare e sperimentare, perchè ogni professionista che entra in una struttura trasferisce la ricchezza delle sue precedenti esperienze e delle sue idee: e così, sono certo, sarà per la nuova direzione!

 

Che dire? Un bell'”in bocca allupo” ad Alessio per il futuro e speriamo di rivederlo ancora presto qui in TakeCare!